stato, il mio e quello della causa

il male dentro alla pancia l’ho finalmente annientato. sono bastati i miei tre chill out preferiti. e la consapevolezza che la mia pancia è ancora in grado di spezzarsi e gridare. sflush.
la casa urge una sistemata, devo creare dello spazio. magari stasera sposto mobili e monto la libreria dell’ikea, smonto il tavolo, faccio spazio, spazio, spazio. mi serve spazio. spazio rosso.
le mie orecchie hanno bisogno di jazz.
il frigorifero sta bene e non è neanche troppo vuoto.
la dieta è un miraggio, ma ricomincio lunedì.
a proposito di miraggi, pare che ieri notte fossi nei dintorni di ponte sisto.
ho una foto in testa che non riesco a fare. e sto da cani per questo.
domani si va a pedalare con alessio e ele che hanno comprato delle bici da corsa (e da chili di euro).
vorrei una stanza ovattata, di quelle dei pazzi, e il mio ipod per urlare e saltare. e ballare. mi andrebbe bene anche una cella d’isolamento, basta che poi mi facciano uscire.
a me del PD fotte sega.
ho visto un vestito dentro al quale voglio entrare.
la regina del php settimana prossima non c’è e io ho già paura (e ne ho ben donde).

Annunci

2 Risposte to “stato, il mio e quello della causa”

  1. babaiola Says:

    Auro, le opportunità che invece sta offrendo a me, io le sto sfruttando tutte!
    Mi raccomando, non essere invidiosa!

    Ciao, Laura

  2. babaiola Says:

    Ho sbagliato post, fa lo stesso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: