io come dio

sono riuscita a chiudere la valigia. certo adesso non la si apre più perché non so come ho fatto, ma la valigia è chiusa.
sono riuscita a non perdere i biglietti del treno. e anche qui ci deve aver messo una buona parola qualcuno.
sono riuscita a ammonticchiare da una parte la cavetteria e la tecnologia. vi sento già dire “ci vorrebbero due borse solo per quello”… e invece no! tutto zaino della macchina fotografica.
sono riuscita a limitare al massimo il biuti, che però non ha ancora trovato una collocazione. ma il vero miracolo è stato riuscire a scegliere il gloss (uno solo!) da portare.
ultimi step per la santità:
– sopravvivere al traffico di milano in un venerdì di sciopero durante il quale spazierò pedalando da casa, a bovisa, passando per una mostra (spero) e poi alla redazione
– comprare un cappello di paglia e la tinta per i capelli
– tornare a casa in tempo per essere castana e non grigia
– scegliere i libri da portare via
– rimpinguare l’iPod

…e gli uomini li rifarei come ora… sciocchi!
(litfiba)

Annunci

3 Risposte to “io come dio”

  1. angelina Says:

    Divertiti Auro! ;-)))

  2. Goditela, ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: