occupato e inesistente

immagino che tutti voi (o almeno chi c’era e i più curiosi) si ricordino (12345678 e lieto fine)… adesso alice non va (ancora): talvolta si incanta e non mi riconosce login e password. conoscendo le dinamiche non lo segnalo sempre, molto spesso aspetto un po’ e se proprio non funziona chiamo.
ad esempio, martedì sera. dopo aver aperto il ticket, la cosa si è risolta in un paio di ore, ma adesso non mi funziona la linea di casa. chiamo per segnalare la cosa e mi dicono che essendo aperto ancora l’altro ticket non possono aprire il ticket.
forse vi ricordate che avevo già spiegato che:

il ticket è una cosa che il servizio di call center attiva e che viene preso in carico dai tecnici. loro – pare contrattualmente – hanno 2 giorni lavorativi per risolvertelo. attenzione, due giorni lavorativi. se apri un ticket di giovedì, il martedì puoi chiamare per incazzarti se non è stato risolto. ma il ticket ha un’altra caratteristica bellissima: è un single convinto. e così non puoi aprire due ticket contemporaneamente. per rilasciare un ticket (cioè per dire: non avete fatto un cazzo, il problema c’è ancora) ci vogliono 24 ore dopo le precedenti 48. insomma, tu chiami giovedì, martedì puoi chiamare per dire “non avete fatto un cazzo”, ti dicono di richiamare mercoledì e che l’intervento sarà passato al reparto tecnico giovedì. i due giorni lavorativi se ti va bene sono giovedì e venerdì (e così il ticket viene rilasciato martedì) oppure può andarti male e quando il lunedì o il martedì chiami la voce registrata ti dice “ci scusiamo per il ritardo nella riparazione”. giuro. è tutto vero. e così il ticket NON è ancora rilasciato, finché non urli e bestemmi (sempre che magicamente la linea non cada mentre ti stai lamentando, a me è successo circa una ventina di volte…). e finché non trovi uno che ad esempio faccia finta di interessarsi al tuo problema.

ma la cosa paradossale è che in questo caso i prodotti sono due: uno è la linea ADSL, una è la linea telefonica. e i ticket aperti non possono essere due. quindi prima devono fare finta di sistemare il guasto segnalato martedì sera (e ci mettono due giorni a sistemare un guasto già sistemato) e poi io posso aprire (domani, forse) un ticket che nella logica di quanto detto sopra potrebbe vedere la luce entro mercoledì.
update: la linea ISDN forse non funzionava perché loro stavano cercando il guasto che avevano già sistemato. forse. staremo a vedere.

6 Risposte to “occupato e inesistente”

  1. ma lasciare Telecom no? Prendersi uno qualsiasi degli altri gestori o provider che forniscono servizio di fonia e/o ADSL no? Sei a Milano Auro dovresti avere l’imbarazzo della scelta e poi davvero non ti sei stufata di questi poveri incompetenti? Gli paghi anche il canone…
    Maledetto gestore ex-monopolista.Li odio.scusa eh …

  2. nuvolepensierose Says:

    Ma hai ADSL o ISDN?

    Son due cose completamente differenti…

  3. lo so, ma non possono essere rotte in contemporanea, evidentemente.

  4. peccato che qualche volta chiudano il ticket per manteneer la “statistica” e ti forzano ad aprirne un’altro, cosi facendo ai manager sembra che i ticket vengano puntualmente “esauriti” in tempi utili. Peccato che non ti mandino copia di cosa “scrivono” nel ticket, almeno per confrontare la richiesta, ne tantomeno ti leggono la “sentenza” della chiusura del ticket.
    Ciao.

  5. contatta il Mago, che ne sa… (al solito)
    e passa a fastweb appena puoi
    baci e a preto

  6. Grazie ad anni di politiche monopolistiche, ad uno scorretto uso delle infrastrutture per le comunicazioni e a gestioni fallimentari dei servizi, abbiamo un assortimento di compagnie telefoniche che fanno letteralmente cagare. Ma c’è di peggio, tutte quante viaggiano su linee affittate alla Telecom, che fa cagare il doppio. Unica nota positiva in questo triste mondo delle comunicazioni è forse Fastweb. Personalmente mi ci trovo abbastanza, ma anche di questa compagnia ho sentito pareri discordanti e problemi di connessione, soprattutto all’inizio in fase di attivazione dei servizi. Non ci resta che trasferirci tutti quanti in Francia. Lì con circa 35 euro al mese telefoni in tutto il mondo, giorno e notte, e navighi quanto ti pare, a velocità impensabili. I contratti sono trasparenti, senza spese alla risposta, canoni ai limiti di legge o offerte mangiasoldi aggiuntive che il più delle volte non sono state neanche richieste. La Francia è solo un esempio, ovviamente, anche in Germania le cose vanno meglio che da noi sul fronte telecomunicazioni e internet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: