23/1826, il giorno dei cento passi

la mafia è una montagna di merda
(peppino impastato, da un articolo del giornale l’idea socialista, 1966)

2 Risposte to “23/1826, il giorno dei cento passi”

  1. cavoli
    sai che volevo scriverla io questa frase?
    mi hai battuto sul tempo

  2. Nato nella terra dei vespri e degli aranci, tra Cinisi e Palermo parlava alla sua radio,
    negli occhi si leggeva la voglia di cambiare, la voglia di giustizia che lo portò a lottare,
    aveva un cognome ingombrante e rispettato, di certo in quell’ambiente da lui poco onorato,
    si sa dove si nasce ma non come si muore e non se un ideale ti porterà dolore
    “Ma la tua vita adesso puoi cambiare solo se sei disposto a camminare, gridando forte senza aver paura contando cento passi lungo la tua strada”..
    Allora.. 1,2,3,4,5,10,100 passi!..1,2,3,4,5,10,100 passi!
    (I Cento Passi – Modena City Ramblers )

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: