37/1826, il giorno del caro mutui

è che voi non ascoltate l’agghiacciante realtà dei fatti perché voi (temo) non ascoltate il micap di radiopop della mattina.
ad esempio, se non l’avete ascoltato stamattina non avete sentito la telefonata del ragazzo che due anni fa ha acceso un mutuo con tassa fissa durata variabile a partire da 20 anni e che adesso pagherà quel mutuo, grazie alla variazione dei tassi, per 34 anni.
ripetetelo con calma: 34 anni. un anno in anno in più di quelli di cristo. la mia attuale carriera di vita.
a grandi linee, questo tipo di mutui è il risultato della riforma che ha appena proposto il nuovo governo e il nuovo ministro Giulio”PovcaTvoia”Tvemonti.

7 Risposte to “37/1826, il giorno del caro mutui”

  1. meglio una rata fissa per 34 anni? o una rata raddoppiata per 20?
    se guadagni abbastanza per alzare la rata, puoi sempre negoziare la liquidazione parziale un unpezzo di mutuo anche in corso di pagamento.

    e se iniziassimo a guardare ai mutui come a un modo di verso di pagare l’affitto? dove il padrone di casa non è piu’ il locatario, ma la banca.
    insomma tvemonti è una pazza scatenata, ma anche la rata del mutuo piu’ alta di un 200 euro al mese puo creare notevoli scompensi molto difficili da affontare.
    :(

  2. oppure firmare un mutuo per 20 anni pensando che ok magari lo pagherai per 25 e dopo solo due anni scoprire che lo pagherai per 35.
    hai presente 35 anni, ecco, 35 anni.
    probabilmente lo finiranno di pagare i tuoi figli, hai mai parlato con uno di loro?

  3. è quasi come l’affitto. e su questo le banche ci hanno giocato, psicologicamente funziona, buon marketing. peccato che chi sottoscrive non pensi alle conseguenze. chi lavora in banca un mutuo a tasso variabile non lo sottoscriverebbe: meglio ragionare su un tasso fisso, che nei primi anni costa sicuramente di più, ma alla lunga scende, anche un po’ per l’effetto dell’aumento degli stipendi, che si spera ci siano sempre…
    questi sistemi sono appositamente studiati per spingere chi non ha i mezzi per comprare una casa a comprarla ugualmente. è stato ribaltato il sistema usato dalle società di credito al consumo (findomestic, agos e compagnia cantante): soprattutto da questa gente statene lontani! anche se apparentemente conviene. meglio seguire la regola: se non ho soldi aspetto a comprare quando ne avrò a sufficienza. e per il mutuo si trova sempre un conoscente che può consigliare bene.

  4. Il problema è anche che il mercato è morto. Che la gente vuole la casa perfetta subito e poi non la molla più. Mi sono sempre chiesta, che cosa succederebbe se la gente cominciasse a comprare un monolocale purchessia, poi dopo 5 anni lo rivendesse, mutuo e tutto, e comprasse un mono un po’ più grande, poi dopo ancora sette anni rivendesse il secondo mono per comprare un bilo e così via.

  5. Tasso fisso, 15 anni, di cui 4 passati, me ne mancano *solo* 11 (a 45 anni sarò la felice proprietaria di 60mq a piano terra a Monteverde…)… ma è ‘na faticaccia, signora mia…

  6. Ma io mi chiedo, questi che han fatto un mutuo con un tasso del 3% o poco piu’, con tasso o rata variabile, ma dove pensavano che potesse andare, il suddetto tasso? a zero? con che criterio negli ultimi 4/5 anni e’ stato scelto il profilo variabile? non ci vuole una laurea in economia per rendersi conto che un tasso molto basso non puo’ che salire.
    E ora ce ne meravigliamo? sarebbe stato ben strano il contrario…
    Per un mutuo ventennale, nel 2005 mi avevano proposto un tasso variabile al 2,8% (o poco piu’) e un fisso al 4,5%. La scelta era abbastanza ovvia, no?

  7. per altro è piu vantaggioso, non tanto farsi estendere il mutuo seguendo in maniera bue le direttive governative, ma andare in banca e rinegoziare il mutuo facendone un altro. lo si puo fare nella stessa oppure cambiando banca.

    e fanculo il governo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: