Archivio per sms

la vacanza perfetta

Posted in a forza di essere vento, avec la jupe with tags , , , , , on 24 febbraio 2008 by Auro

è quella in cui dimentichi il cellulare a casa. o meglio in ufficio.
e te ne accorgi mentre sei al duty della centrale, mentre la tipa ti dica “5 euro e 40” per l’acqua e i sacchettini di sedano e carote, e tu tiri giù un cristone creativo che fa arrossire pure la cassiera musulmana.
metti la mano nella borsa e scopri che hai il vecchio muletto con te, quello che non sai neanche più come si usa, quello con una scheda così vecchia che c’è scritto sopra omnitel, in verde. hai anche il carica batterie, che è una fortuna visto che non carichi il muletto da almeno 3 mesi. ma zero credito.
corri a fare una ricarica e speri che sul tuo eurostar la seconda preveda le prese, e le prevede.
sulla rubrica ci sono solo numeri che corrispondono alla tua vita fino a 2 anni fa. quindi caramboli fra vecchi amici e nuovi contatti per dire a tutti che sei senza cellulare e che devono usarne un altro per venirti a prendere a termini, per dirti se ci sono casini, per organizzare un aperitivo.
per dire alla tua collega invece di imboscare il tuo cellulare invece cerchi fra le pagine di una rivista datata 2005 che hai portato da leggere in treno.
e così alla fine lo sanno tutti che sei senza cellulare e verso bologna puoi finalmente rilassarti.

Annunci

il tram, il bus, la vita

Posted in avec la jupe with tags , , , , , , , , on 15 febbraio 2008 by Auro

oggi un suv ha travolto un bus che ha sua volta ha travolto un tram. il tutto esattamente nel punto da dove brosio faceva le dirette di tangentopoli.
oggi andando in palestra ho incontrato un uomo che usciva dalla sede di una super banca con un mano due mazzi di rose. ho pensato che avere l’amante talvolta è un problema.
oggi ero pronta con un sms sul cellulare che non ho inviato e mi succede troppo spesso a volte. lo spedirò domani. prima di essere fraintesa.
oggi per la prima volta ho respirato un po’ e poi mi sono ricordata che sabato inizia la settimana della moda.

il vago senso di vomito

Posted in arcani maggiori, candeggio, jasant de moi, piccolo e grande schermo with tags , , , , , , on 12 ottobre 2007 by Auro

che ti coglie quando non hanno rispetto per te. perché io lo so che si può essere cretini, scemi e pure idioti. molto spesso si può essere ignoranti. oppure solo molto distratti. ma c’è modo e modo.
e il modo maleducato, non rispettoso, violento nei tuoi confronti io questo non so proprio accettarlo, e mi fa paura. mi fa paura perché io mi faccio paura.
e so di non poterlo gestire, quel momento in cui io desidero prendere la testa di qualcuno e sbatterla ripetutamente contro un piano di marmo non lavorato di un macellaio con il sottofondo la musica della marcia di topolino e poi sussurrare nell’orecchio: “i tell you what now between me and you. there is no me and you. not no more”.
solitamente invece me la cavo con un sms, che va dalle 6 alle 120 lettere, e che non si rivela mai risolutivo: a differenza di una bella e sanguinosa azione alla american psycho, infatti l’sms non risolve. anzi.